RIABILITAZIONE

Riabilitato?  E dove sta la notizia? Al massimo è una “breve” da relegare all’ultima pagina, tra le curiosità di Palazzo di giustizia. B. è stato riabilitato nella mente dei cittadini da chissà quanto tempo dalla “libera” informazione, da Napolitano, persino da Mattarella, soprattutto dall’intero Nazareno che lo ha ricevuto, omaggiato, ha stretto accordi ignobili con lui, facendo di tutto per far dimenticare che non era ( ma tale rimane, anche giuridicamente) che un frodatore  e pregiudicato che ha distrutto il paese.

la lepre marzolina 13-5-2018

Un commento su “RIABILITAZIONE”

  1. Quanta severità contro un povero vecchio che ha sbagliato.
    Guardate i giudici del trib. di sorveglianza. Quelli sì che conoscono il perdono e la comprensione tanto da andare contro alla legge che prevede che dslla condanna per cinque anni, il richiedente debba aver tenuto una condotta irreprensibile e non aver commesso altri reati. Non ricordo se per ottenere la riabilitazione non dovrebbe avere processi (carichi) pendenti. Ma che importa?! Quando è prevedibile che uno non commetterà più reati bisogna perdonare.
    Non come Enzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *