abolire le tasse universitarie?

di antonio calafati

Sono favorevole all’abolizione completa delle tasse universitarie. Credo vi siano molte buone ragioni affinché l’istruzione universitaria sia un bene pubblico. Chi crede che le tasse universitarie attuali non siano un ostacolo agli studi universitari per molti giovani italiani evidentemente non ne conosce l’ammontare (e neanche il grado di incoerenza del sistema di calcolo). Non si rende neppure conto che la diffusione territoriale delle università in Italia permette a una quota molto elevata di potenziali studenti di frequentarle da pendolari e ciò rende le tasse universitarie il costo che discrimina.

Continua la lettura di abolire le tasse universitarie?

università gratuita: che vuole dire, perché è giusto, perché fa scandalo?

di claudia pratelli

Nell’assemblea di Liberi e Uguali Pietro Grasso ha proposto l’università gratuita innescando un gran dibattito. E meno male. Da anni l’Università è stata usata dalla politica come un bancomat per reperire risorse da spendere altrove, oppure oggetto di strampalati anatemi, spessissimo colpevole di non preparare al mondo del lavoro, altre volte ancora considerata come un’accolita di lagnosi, colpevoli di chiedere (ma che pretese!) reclutamento dei precari e adeguamento delle retribuzioni dei docenti.
Stavolta si parla del diritto di tutti di poterci andare all’Università, una rivendicazione storica dei movimenti studenteschi: significa ribaltare l’ordine del discorso e non mi pare poco.
Fatta la premessa però serve entrare dentro alla questione. Cominciamo con il descriverla.

Continua la lettura di università gratuita: che vuole dire, perché è giusto, perché fa scandalo?

Lettera aperta a Ezio Mauro

di critica liberale

In un dibattito pubblico imbarbarito ma soprattutto banalizzato, vediamo se si riesce a polemizzare, duramente ma con assoluto rispetto, almeno con un osservatore galantuomo e relativamente affine come Ezio Mauro.
Nel suo articolo per Repubblica Mauro, nel commentare i risultati, disastrosi per PD e scissionisti, delle elezioni siciliane di domenica, pone la questione delle prospettive della sinistra, con una critica al PD che ci si sarebbe atteso ponesse in discussione la questione storica delle “due sinistre” italiane.

Continua la lettura di Lettera aperta a Ezio Mauro

LE SOLITE PRIMARIE DEL PD

Renzi, fieramente antipopulista, oggi è andato in piazza a Firenze per farsi riprendere mentre chiede ad alcuni suoi fans se sono d’accordo su un’intesa con il M5s.. Gli hanno risposto in coro di No… Soddisfatto, il buon Matteo domani si recherà ad Arcore per chiedere al giardiniere di Berlusconi se sarebbe felice per un governo Pd-Forza Italia…..

la lepre marzolina – 25-04-2018

PIDDINI, ANCORA UNO SFORZO!

Ce la state facendo, mi raccomando: fatevi dettare ancora la linea da un dilettante di destra, mandate tutte le sere in tv  il geniale inventore della più idiota e masochistica legge elettorale, continuate a non rischiare qualche breve accenno alla politica, e presto il Pd sarà solo un brutto ricordo. Vi manca poco. Nel Molise avete superato ogni rosea previsione. Siete riusciti per ben 127 voti a raggiungere l’obiettivo di poter proclamare di aver perduto in 49 giorni più della metà dei vostri votanti.

la lepre marzolina – 23-04-2018

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza dei cookie. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi