grave attentato alla libera stampa in Egitto

Per la seconda volta in pochi mesi, il regime di Al Sisi prova a schiacciare Mada Masr, l’unico e ultimo giornale indipendente rimasto in Egitto. Poche ore fa, le forze di sicurezza hanno arrestato Lina Attalah, caporedattore di Mada Masr. Lina era fuori dalla prigione di Tora, dove aveva intervistato Laila Soueif, madre dell’attivista imprigionata Alaa Abd El Fattah. Un funzionario della prigione ha detto all’avvocato di Mada Masr che è stata portata in procura, senza specificare quale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *