D’ORA IN POI SI DIRÀ: FACCIA TOSTA COME MELONI

Giorgia Meloni attacca Fioramonti: «Se ne va uno dei peggiori ministri che l’Italia repubblicana abbia avuto». Ma non c’è alcun dubbio.. vuoi mettere il ministro leghista che lo ha preceduto, con la sua vastissima esperienza di professore di ginnastica nelle scuole medie! Molto preparato  in rimborsi illeciti spacciati per viaggi istituzionali… Peccato che il Ministero dell’Istruzione abbia chiesto ufficialmente a Bussetti la restituzione di circa di 24 mila euro appena prima di Natale. Non sapeva nulla di nulla di Istruzione? Nessuna paura… Poteva rivolgersi alla Sottosegretaria ai Beni e attività culturali, Lucia Borgonzoni, sempre leghista, che era orgogliosa di dichiarare di non aver letto un libro da tre anni e ora candidata (con l’appoggio di Meloni) alla Presidenza della Emilia-Romagna, regione – secondo lei –  che confina con l’Alto Adige…

Abbiamo anche una domandina facile facile a Benedetto Della Vedova, il segretario “+ (trasformista d’)Europa”, che ha pontificato: «Le dimissioni di Fioramonti mostrano l’impossibilità di un governo serio con il M5S». Dimenticandosi di dire quale sarebbe oggi  il governo più serio di questo…

4 commenti su “D’ORA IN POI SI DIRÀ: FACCIA TOSTA COME MELONI”

  1. Fioramonti ha parlato pi volte da antisemita e da forcaiolo. Invece di lamentarsi delle scarse risorse avrebbe dovuto battersi in consiglio dei ministri, dal quale è stato troppo spesso assente. Invece di chiedere solo soldi, avrebbe dovuto affrontare i contenuti: un solo esempio: i programmi di storia, da tempo devastati.
    La Meloni resta, anche per chi non condivide sue idee, una delle migliori sull’attuale scena politica italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *